Carattere: piccolo | medio | grande
RIVISTA INTERNAZIONALE di EDAFORUM
ANNO 3/ N. 11 - 30 giugno 2008 - Educazione degli adulti: a che punto siamo?
 
 

Interviste a Liviana Canovai, Daniela Lastri, Isabella Loiodice, Toni Virdia

di Marco da Vela

I ruoli ricoperti dai quattro intervistati costituiscono, crediamo, un campione rappresentativo dei diversi attori dell’EdA e si presentano, di conseguenza, come testimonianze e riflessioni che hanno il valore di un contributo fondamentale per fare il punto, come si propone questo numero della rivista, sulla situazione effettiva del lifelong learning in questo momento.

 

segue [segue]



 

 

Intervista a Liviana Canovai

di Marco da Vela

Intervista alla professoressa Liviana Canovai, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “A. Pacinotti” di Pontedera (PI) e coordinatrice della Rete Toscana dei Centri Territoriali Permanenti per l’Educazione degli Adulti (CTP).

segue [segue]

 

 

Intervista a Daniela Lastri

di Marco da Vela

Intervista a Daniela Lastri, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Firenze e coordinatrice della Consulta della Scuola dell’ANCI.

 

segue [segue]

 

 

Intervista a Isabella Loiodice

di Marco da Vela

Intervista alla Prof.ssa Isabella Loiodice,
Presidente del corso di laurea in Scienze della formazione continua, Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Foggia.

 

segue [segue]

 

 

Intervista a Toni Virdia

di Marco da Vela

Intervista a Toni Virdia, docente dei corsi serali dell’ITC “Peano” di Firenze e Coordinatore RISCAT (Rete Toscana dei Corsi serali di Scuola secondaria di secondo grado).

segue [segue]

 

 

Intervista ad Andreas Carsten, curatore del blog nonformality.org

di Alessio Surian

 

segue [segue]

 

 

Educazione degli adulti e competenza digitale

di Federico Batini e Maria D’Ambrosio

Nell’ambito delle politiche del lifelong learning si tende, sempre più spesso a sovrapporre alcuni termini: le difficoltà da parte dei non addetti ai lavori a distinguere tra formazione continua, formazione lungo il corso della vita ed educazione degli adulti sono evidenti e manifeste, negli ultimi anni, però, anche gli attori istituzionali e gli specialisti sembrano, a volte, aver dimenticato le distinzioni.

 

segue [segue]

 

 

EditorialeEDITORIALE

di Federico Batini

Una forte esigenza di un quadro normativo, di responsabilità, di risorse, di sistema chiari; un ruolo decisivo dell'orientamento; una concezione dell'EDA non come lusso bensì come strumento ineludibile di sviluppo e di prevenzione di costi sociali a fronte di una vera e propria emergenza formativo-educativa per alcune fasce di utenza (adulti genericamente intesi, immigrati, drop-out del sistema scolastico etc...);...


Editorialesegue [segue]

 

 

Mappatura del dialogo

di Andreas Carsten

I "Pioneers of Change" hanno pubblicato uno studio volto alla definizione degli strumenti del dialogo e dei processi per il cambiamento sociale.

 

segue [segue]

 

 

BUONE PRATICHE

La motivazione all’apprendimento: il ruolo del “non formale”

di Elena Biasoni (IRES Friuli Venezia Giulia)

Tra formale e informale, l’apprendimento
non formale offre una nuova via di accesso alla
conoscenza, alla competenza, al piacere di
apprendere e di formarsi.

 

segue [segue]

 

 

L’avvio del sistema cittadino per l’Educazione degli Adulti a Roma

di Grazia Napoletano

A partire dal 2005, a distanza di molti anni dall’Accordo tra lo Stato, le Regioni e gli Enti locali del marzo 2000 è ripreso a Roma un processo teso a costruire strutture di sistema per l’educazione permanente degli adulti secondo il modello dei Comitati Locali previsti in quell’accordo.

 

segue [segue]

 

 

I laboratori «racconti di vita» in seno al movimento francese di educazione popolare « Cultura e Libertà – Garonna »

di Tugdual de Cacqueray

« Raccontarsi non è un fatto neutrale e ciò può diventare un  potere  eversivo per ciò che è scritto nei libri di storia, in particolare quando si tratti di racconti collettivi. A maggior ragione, le storie di vita collettive possono essere vissute come atti di resistenza a dominazioni culturali ed ideologiche. Così la formazione rivolta al popolo mantiene il suo ruolo importante su tali questioni dal momento che ciò che la caratterizza, sicuramente, è l’azione collettiva e la trasformazione delle rappresentazioni dell’ambiente, se essa si definisce, intanto, come lavoro della cultura in opposizione alla cultura dominante »

 

segue [segue]

 

 

Scrivere e far scrivere a proposito di lavoro : alcuni modi di affrontare la formazione degli adulti : tra nuova educazione e ergologia.

di Odette e Michel Neumayer

Quest’articolo non è una panoramica della formazione degli adulti in Francia. Vuole essere semplicemente una testimonianza, il resoconto un po’ analitico di un’esperienza singolare nei due sensi del termine...

 

segue [segue]

 

 

 

 

NEL PROSSIMO NUMERO...

 

NEWSLETTER

 

ACQUISTA IL NUMERO 10

 

EDA NELLE REGIONI

PUGLIA

CAMPANIA

TRENTINO

TOSCANA

 

EMILIA ROMAGNA

LAZIO

 

RECENSIONI

 

ALTRI ARTICOLI

 

DOCUMENTI

 

SITOGRAFIA

a cura di Teresa Borrello

TRADUZIONI

a cura di:
GIOVANNA DEL GOBBO

ALESSANDRO FORZONI

 

 

 

I NUMERI DELLA RIVISTA

n. 1 - Educazione degli Adulti - Lo stato dell'arte
n. 2 - Eda e DIRITTI
n. 3 - Eda e GLOBALIZZAZIONE
n. 4 - Politiche per l'educazione degli adulti: proposte
n. 5 - Eda ed (IM)MOBILITA'
n. 6 - Orientamento ed educazione degli adulti
n. 7 - Eda e nuovi alfabetismi
n. 8 - Eda e pari opportunità per tutti

n. 9 - Paulo Freire e Don Milani: due maestri per l'educazione degli adulti

n. 10 - Eda e pari opportunità per tutti

 

 

 

s

Edaforum

Editore: EdaForum www.edaforum.it - forumeda@edaforum.it
Provider: Kronide Srl www.kronide.it
LLL - Focus on Lifelong Lifewide Learning

Rivista registrata presso il Tribunale di Firenze n. 5414 del 01 marzo 2005
Redazione: c/o Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università degli Studi
Via del Parione 11/B - 50123 Firenze