Carattere: piccolo | medio | grande
RIVISTA INTERNAZIONALE di EDAFORUM
ANNO 5/ N. 13 - 28 Febbraio 2009 - Uno sguardo all’Europa: verso un'educazione degli adulti comparata.
 
 

L'educazione degli adulti nel Mediterraneo: alcune riflessioni preliminari

di Peter Mayo e Daniele Zucca

Il bacino del Mediterraneo, più che una semplice connotazione geografica, e` un costrutto politico-culturale.  Alcuni lo rappresentano secondo una concezione del mondo di tipo coloniale ed eurocentrica. Altri definiscono la regione in maniera diversa attribuendole le caratteristiche  di ciò che, in senso generale, viene definito “Sud”, cioè una regione caratterizzata da una  marginalità  dovuta all’essere da un lato parte attiva, dall’altro vittima della colonizzazione occidentale.

 

segue [segue]

 

 

L'educazione degli adulti tra le nuove sfide dell'università e della formazione continua.

di Giuditta Alessandrini

Per chi è interessato a comprendere le linee di sviluppo del percorso futuro dell’università in un’ottica internazionale e con uno sguardo al “mondo” della formazione occorre ricordare due eventi recenti che hanno segnato nell’anno in corso un allargamento di scenario di notevole rilevanza: l’elaborazione della “Carta Europea per il life long learning” del luglio del 2008 a cura dell’EUA (European University Association) ed il primo “Forum Mondiale dell’educazione e della formazione durante tutto l’arco della vita” tenutosi a Parigi con il Patrocinio dell’Unesco nell’ottobre 2008.

segue [segue]

 

 

"Apprendere è divenire, sempre. Esperienze innovative di educazione permanente" note su un convegno nazionale.

di Enzo Morgagni

I  tempi erano ormai maturi.
Già negli anni scorsi, nei seminari di studio di inizio d'anno formativo per i volontari e i docenti-formatori della nostra università, si erano approfonditi le strategie, i problemi e la situazione della educazione-formazione degli adulti e degli anziani (EdA) in Italia, con particolare attenzione all'associazionismo e al volontariato impegnato in questo nostro campo di impegno.

segue [segue]

 

 

Educazione degli adulti: non è mai troppo tardi per riflettere. Conferenza stato regioni del 2000 e comunicazione della commissione sull'educazione degli adulti: un'analisi tematica.

di Filippo Toriello

L’EdA, con tutte le sue specificità formative, costituisce una dimensione-chiave per la realizzazione, a livello europeo, delle politiche di lifelong learning. Queste ultime, però, non possono, sicuramente, eliminare la sua specificità, né essere considerate come sostitutive. In questa prospettiva, l’EdA può costituire un “luogo permanente per guardare” il lifelong learning e contribuire al suo permanente processo di sviluppo.

 

segue [segue]

 

 

La formazione degli adulti nei nuovi ordinamenti dei corsi di laurea.

di Luigi Traetta

A partire dall’analisi di un fenomeno che negli ultimi anni ha interessato l’istituzione universitaria – la presenza sempre più significativa di studenti adulti iscritti ai corsi di laurea di nuovo ordinamento – l’articolo intende analizzare e problematizzare i principali provvedimenti legislativi in materia di nuovi corsi di laurea per rintracciare gli elementi più direttamente legati alla formazione degli adulti.

 

segue [segue]

 

 

Contesto normativo e politiche dell’Educazione degli Adulti: tra soft law europea e deficit istituzionale nazionale

di Walter Rinaldi

Norberto Bobbio sosteneva la funzione promozionale del diritto nella società avanzata occidentale, anche e soprattutto in relazione al Welfare state, senza limitare il diritto alle sue funzioni tradizionali: protettiva e repressiva.

segue [segue]

 

 

 

 

 

EditorialeEDITORIALE

di Federico Batini

Il numero 13 di questo quadrimestrale inaugura l'anno 2009 (il quinto anno della Rivista) di "Focus On Lifelong Lifewide Learning" un anno in cui abbiamo creduto di affrontare un momento di crisi a tutti i livelli con un impulso particolare.


Editorialesegue [segue]

 

 

Il ruolo dell’Università nella "European universities’ charter on lifelong learning"

di Isabella Loiodice

Il contributo intende commentare la recente  Carta delle università europee sulla formazione continua (European universities’ charter on lifelong learning) presentata dall’EUA all’Assemblea Generale tenutasi a Rotterdam lo scorso 23 ottobre.
Si tratta di un documento importante, che richiede una precisa assunzione di responsabilità da parte dei governi europei a definire gli interventi normativi indispensabili a promuovere, da parte delle università dei vari Paesi, specifiche strategie di intervento nell’ambito della formazione continua. Il commento al documento europeo verrà condotto anche alla luce delle più recenti riflessioni sul tema dell’educazione degli adulti. .

 

segue [segue]

 

 

Per un "diritto" all’apprendimento permanente?

di Paola Nicoletti

Negli ultimi anni si è abusato del termine diritto,al quale si è ricorso in modo improprio anche in relazione alla mancata previsione di effettività, e quindi al concreto esercizio dello stesso. È da tenere presente, poi, che alla nozione di diritto si dovrebbe accompagnare anche quella di dovere, molto spesso dimenticata dal legislatore ordinario, ma non dal costituente.

 

segue [segue]

 

 

La ricerca SAPA-REGIONE CAMPANIA (2006-2007): "PUBBLICI RESISTENTI" e "DOMANDA SOCIALE DEBOLE O SILENTE"

di Bruno Schettini

Tutte le pubblicazioni internazionali e della stessa Commissione della Comunità Europea si richiamano con enfasi alla centralità della formazione nel determinare il livello e la qualità dello sviluppo sociale, economico e della stessa democrazia. Il Forum Mondiale sull’istruzione, che si è svolto a Parigi il 28 e 29 ottobre scorso, tuttavia, per la prima volta ha posto in evidenza il paradosso tra il bisogno aumentato di istruzione ed un investimento troppo debole in materia.

 

segue [segue]

 

 

Alfabetizzazione e educazione degli adulti nel bacino EURO-AFRO-MEDITERRANEO

di Bruno Schettini

Siamo qui oggi per parlare del gravoso problema dell’alfabetizzazione e dell’Educazione degli Adulti nel Mediterraneo e delle possibilità di cooperazione sui metodi e sulle strategie.    

 

segue [segue]

 

 

BUONE PRATICHE

Un caffé insieme alla KULTURHUSET di Stoccolma.
Invenstimenti, sostegno alla domanda qualità dei rapporti umani.
Ecco il sistema EdA in Svezia.

di Emanuela Cardiota

Stoccolma è stata la meta di fine estate di un gruppo di docenti trentini dei corsi per adulti. Quale sistema permette di richiamare in formazione un così alto numero di persone? L’incontro con una Consigliera comunale e la visita di una scuola professionale, della sede del dipartimento dell’università,  di una scuola “popolare”  ha chiarito una serie di buone pratiche e soprattutto un approccio estensivo del concetto di scuola.

 

segue [segue]

 

 

 

 

NEL PROSSIMO NUMERO...

 

NEWSLETTER

 

ACQUISTA I NUMERI DI LLL

 

EDA NELLE REGIONI

PUGLIA

CAMPANIA

TRENTINO

TOSCANA

 

EMILIA ROMAGNA

LAZIO

 

RECENSIONI

 

ALTRI ARTICOLI

 

DOCUMENTI

 

SITOGRAFIA

a cura di Giovanna del Gobbo e Barbara Emil

 

I NUMERI DELLA RIVISTA

n. 1 - Educazione degli Adulti - Lo stato dell'arte n. 2 - Eda e DIRITTI

n. 3 - Eda e GLOBALIZZAZIONE

n. 4 - Politiche per l'educazione degli adulti: proposte

n. 5 - Eda ed (IM)MOBILITA'

n. 6 - Orientamento ed educazione degli adulti

n. 7 - Eda e nuovi alfabetismi

n. 8 - Eda e pari opportunità per tutti

n. 9 - Paulo Freire e Don Milani: due maestri per l'educazione degli adulti

n. 10 - Eda e pari opportunità per tutti

n. 11 - Educazione degli adulti: a che punto siamo?

n. 12 - Eda e Metodologie didattiche innovative

 

 

 

s

Edaforum

Editore: EdaForum www.edaforum.it - forumeda@edaforum.it
Provider: Kronide Srl www.kronide.it
LLL - Focus on Lifelong Lifewide Learning

Rivista registrata presso il Tribunale di Firenze n. 5414 del 01 marzo 2005
Redazione: c/o Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università degli Studi
Via del Parione 11/B - 50123 Firenze