Carattere: piccolo | medio | grande
RIVISTA INTERNAZIONALE di EDAFORUM
ANNO 8/ N. 20 - Ottobre 2012 - La lettura durante l'intero arco della vita
ISSN: 2279-9001
 

 

A cosa serve leggere?

di Michèle Petit (traduzione di Federico Batini)

Articolo su invito


L’importance de la lecture est rarement explicitée, comme si elle allait de soi. Et pourtant… Je pense à cette scène à laquelle une amie avait assisté : un petit garçon regardait son institutrice plongée dans un livre ; intrigué, il s’était approché d’elle et lui avait posé cette question : « Maîtresse, pourquoi tu lis, puisque tu sais lire ? »

 

segue [segue]

 

 

La lettura ad alta voce come possibile strumento per promuovere l’incontro tra bambino e libro fin dalla prima infanzia.

di Magda Sclaunich

L’infanzia gioca un ruolo chiave nella costruzione di un rapporto positivo tra bambino e libro. Il piacere di leggere non è una scoperta che si fa da adulti…il lettore di libri è tale perché ha maturato un buon rapporto con l’oggetto libro.

 

segue [segue]

 

 

Lettura e lettura ad alta voce

di Federico Batini

La lettura risulta essere un vero e proprio supporto alla gestione autonoma della propria vita. Le pratiche di lettura ad alta voce, che si sono notevolmente diffuse in Italia, nell'ultimo decennio, costituiscono un'importante azione sociale tesa allo sviluppo di queste capacità per tutti.

 

segue [segue]

 

 

Rileggersi per riprogettarsi LIFELONG “In vista di se stessi”

di Maria Ermelinda De Carlo

La lettura non è solo un processo cognitivo che consente di comprendere il mondo esterno, ma una metaqualità dell’apprendere ad apprendere per apprendere lifelong, che sostiene i processi personali di co-costruzione dell’identità, di valorizzazione dei soggetti e delle loro biografie, anche nell’ottica della certificazione delle competenze.

 

segue [segue]

 

 

 

EditorialeEDITORIALE

di Federico Batini

Nell'estate 2012 il Ministro della Giustizia brasiliano ha annunciato un'iniziativa che ci ha fatto rendere conto, repentinamente, di quanto il tema della lettura sia centrale nella discussione attorno al futuro di una società. In via sperimentale, infatti, si è deciso di attribuire uno sconto di pena di 4 giorni ad ogni detenuto che dimostrasse, concretamente attraverso una relazione proposta ad un'apposita commissione, di aver letto e compreso un libro.


segue [segue]

Editoriale

 

Per un approccio naturale alla lettura: dalla sintonizzazione
intenzionale alla motivazione embodied

di Daniela Mario

È noto a tutti quanto incidano le emozioni, sia positive che negative, nella scelta di “aprire un libro”, così pure la fatica avvertita da quei lettori che si trincerano dietro la fatidica frase “non mi piace leggere”.

 

segue [segue]

 

 

Lo spazio incantato della fiaba. Dall’onda dialettica e formativa alle interferenze mente-corpo.

di Leonardo Acone, Filomena Agrillo, Cristiana D’Anna,
Filippo Gomez Paloma

In un momento storico che vede aumentare sempre più il tempo della nostra giornata dedicato al computer e diminuire il piacere che proviene dalla lettura, nasce l’esigenza di comprendere gli aspetti su cui far leva per invertire tale tendenza.

 

segue [segue]

 

 

Condizioni cognitive di una lettura autonomamente motivata.

di Lucia Lumbelli

Molte riflessioni sulla lettura che ne rivendicano la rilevanza esistenziale, sottolineando altresì l’importanza della genuinità della motivazione (Enzensberger, Berardinelli, 2006; Pètit, 2010), tendono ad ignorare gli aspetti cognitivi.

 

segue [segue]

 

Nel Prossimo Numero...

Call For Contribution n. 21

 

Regole di Pubblicazione

Norme Redazionali

Procedura di Referaggio

 

Call For Contribution n. 20

Ringraziamenti Referee 2012

 

EDA NELLE REGIONI

PUGLIA

CAMPANIA

TRENTINO

TOSCANA

 

EMILIA ROMAGNA

LAZIO

 

RECENSIONI

 

ALTRI ARTICOLI

 

DOCUMENTI

 

SITOGRAFIA

a cura di Giovanna del Gobbo e Barbara Emil

 

I NUMERI DELLA RIVISTA

n. 1 - Educazione degli Adulti - Lo stato dell'arte

n. 2 - Eda e DIRITTI

n. 3 - Eda e GLOBALIZZAZIONE

n. 4 - Politiche per l'educazione degli adulti: proposte

n. 5 - Eda ed (IM)MOBILITA'

n. 6 - Orientamento ed educazione degli adulti

n. 7 - Eda e nuovi alfabetismi

n. 8 - Eda e pari opportunità per tutti

n. 9 - Paulo Freire e Don Milani: due maestri per l'educazione degli adulti

n. 10 - Eda e pari opportunità per tutti

n. 11 - Educazione degli adulti: a che punto siamo?

n. 12 - Eda e Metodologie didattiche innovative

n. 13 - Uno sguardo all’Europa: verso un'educazione degli adulti comparata

n. 14 - EdA: creatività e innovazione

n. 15 - Intercultura, nuove povertà , giustizia e ingiustizia sociale.

n. 16 - Le professioni dell'Eda.

n. 17-18 - Tra sviluppo umano e sviluppo locale: ridefinire i significati - I soggetti al centro dei processi.

n. 19 - Identità e ruoli di genere, orientamenti sessuali e lifelong learning

 

 

 

s

Edaforum

LLL - Focus on Lifelong Lifewide Learning
Rivista registrata presso il Tribunale di Firenze n. 5414 del 01 marzo 2005
Editore: EdaForum www.edaforum.it
sede legale e amministrativa: c/o ISIS Russell-Newton Via F. De AndrŽ, 6 - 50018 Scandicci (FI)
telefono: +39 3888799424
indirizzo email: forumeda@edaforum.it